Crea sito

Stand Up Paddle: la febbre dilaga nei mari del mondo

11 gennaio 2013

ARTICOLI


 

 

lecosalazar

Si chima SUP e sta per Stand Up Paddlela nuova disciplina acquatica che dalle Hawaii (chiamata Hoe he’e nalu) sta letteralmente ossessionando l’America. Nata in Polinesia nel 18° secolo come felice incrocio fra il surf e la canoa, lo Stand Up Paddle necessita di una tavola da longboard e un remo (pagaia), dopodiché il gioco è fatto e promette divertimento senza un’abilità da campione. In origine questa disciplina si faceva nelle acque calme ma ora cavalca anche le onde. Sembra che oltre ai numerosi benefici fisici, Il SUP rappresenta una vera e propria catarsi mentale, dove si allentano le tensioni psico emotive e dove il contatto e la fusione con la natura siano molto profonde.

images-1lecosalazar

stand-up-paddle-domani-a-bari-la-ta-2010-4352images-4

 

 

 

 

 

Il 17 dicembre, alle Isole Vergini, il brasiliano Leco Salazar vince il titolo mondiale e il Brasile entra a far parte della storia del SUP Wave. Vice campione del mondo nel 2011, Leco è arrivato a questa finale con un secondo posto in classifica generale, ma  con  l’americano Sean Poynter (leader fino a questa finale) e l’hawaiano Kai Lenny (due volte campione della categoria) eliminati, Leco arriva in finale tutta Brasiliana contro il suo amico Caio Vaz.

Le tappe per i mondiali 2013 saranno le seguenti:

1:Sunset Beach Pro, Oahu: 7 – 15 Febbraio (I trials riservati ai giovanissimi NaKama Kai e le prove femminile saranno svolti a Turtle Bay il 6 Febbraio)

2:Ubatuba Grand Slam, Brasile: 16 – 21 Aprile

3:Rottnest Island Pro, W. Australia: 21 – 29 Maggio

4:So. Cal Grand Slam, California: 17 – 22 Settembre

5:La Torche Pro, Francia: 26 Ottobre – 3 Novembre

6:Location X Finals: 7 – 15 Dicembre

 

images-2

  

                           


, , ,

Comments are closed.