Crea sito

Dead Drops – trova la chiave USB nascosta

18 marzo 2013

ARTICOLI


images

 

DeadDrop: prelevare e lasciare qualsiasi tipo di informazione in giro per la città? Immmagina di lasciare in giro file contenenti informazioni, ricette, immagini, romanzi a capitoli, musica (magari vostra), insomma, tutto quello che potreste aver voglia di condividere. Non parlo di carta, né di locandine, tantomeno di bookcrossing. L’idea è semplice: seminare le città del mondo di chiavi Usb dove archiviare informazioni. Pensate alla città che si trasforma in un grande social network dove chiunque può archiviare nella chiavetta usb i file che vuole, rendendoli disponibili al passante che, munito di laptop, si collegherà alla stessa chiavetta per scaricarli e visionarli.

Questa idea è stata lanciata da Aram Bartholl, artista berlinese, sostenitore della libera diffusione delle idee. Ha installato manualmente delle chiavette usb negli angoli più disparati della città: sui muri, sui monumenti, addirittura nelle prese d’ariaL’idea ovviamente ci ha messo poco a fare il giro del mondo, ma a quanto pare in Italia, restia alle tendenze più tech, ancora non se ne vedono. Almeno, io non ne ho viste.

Ho scovato, piuttosto, un blog molto geek che raccoglie i vari Deadoppisti italiani, e vi spiega come entrare a far parte della comunità. Basta scegliere un luogo, pubblico ovviamente, posizionare la chiavetta (e per farlo basta seguire le istruzioni a video), scattare tre foto e mandare una mail con l’indirizzo e le tre foto dove è posizionata la chiavetta (controllare sempre che non ci siano virus!). Mi vengono in mente un sacco di idee…tipo una caccia al tesoro peer to peer…

In seguito potete leggere quello che ha scritto una inviata di Wired a Parigi, dove ha setacciato le strade munita di laptop, in cerca di file, proprio come in una caccia al tesoro:

“Di fronte al 26 di rue Beaubourg, una finta presa d’aria a gomito, a livello del marciapiede, discreta discreta e praticamente invisibile se le coordinate Gps del sito Dead Drops non ci costringessero  a guardare proprio lí, ci mette letteralmente in ginocchio. Svitato il tappo di plastica, ecco la pen drive. Pc appoggiato a terra, l’usb fa il suo dovere e ci consegna i suoi file. Pochi per la verità. Un disegno ci informa che l’art performer parigino Cyan Cat ” é passato di qua” e poi mp3 di Shihichi Osawa, alias Mondo Gross, star della pop giapponese e autore di diverse musiche per la Playstation.”

…”Ultima tappa, il 14 esimo arrondisement, quello delle viuzze e dei “passages” segreti pieni di atelier di artisti, edere sui muri, verandine bucoliche e, ebbene sí, anche qualche nano da giardino. In una di queste vie,  rue des Termopyles, un grande e coloratissimo graffito attira lo sguardo. Una figura dall’aspetto tribale ci invita ad avvicinarci, ha qualcosa di ipnotico. La chiave é lí, in mezzo al tag. Scarichiamo cosí i pdf di Delicious Paper, una rivista gratuita patrocinata da Les Inrockuptibles e distribuita nei cinema MK2, dove giornalisti, esperti e commentatori anonimi interagiscono intorno a un tema. Seduti, spalle al muro e jeans sul pavé, ci facciamo una cultura. Non male, il ruolo del “week end spy”…(fonte Wired)
A New York le trovi qui:
Io ci provo…vediamo se qualcuno trova la mia chiavetta…
 
incorporato da Embedded Video


Comments are closed.