Crea sito

Lego e Tech. Fare per imparare

10 aprile 2013

ARTICOLI


Non è mai facile fare una selezione delle novità quando si tratta di tecnologie. O di nuovi gadget. Ci sono una serie di fattori che rendono un oggetto apetibile. Per me non si tratta solo della sua utilità. O della sua controutilità. O magari della sua totale inutilità. C’è la componente emotiva. Piace e basta.

Sfido chiunque, almeno tra quelli che frequentano questo blog, a non sbavare per certi oggetti:

you-can-now-build-yourself-a-lego-leica-m9-p-edition-hermes-for-under-40-01

 

Si tratta di una fotocamera Leica M9.  L’originale scatta in digitale e pensa in analogico. Questa è fatta di mattoncini di Lego. Una goduria infinita. A cosa serve? Che domande! Ovviamente a scattare foto immaginarie, a passare del tempo utile nel costruirla. A stravolgerne il design, ad esempio. Perché, come diceva anche Giacomo Leopardi, “il fare è il miglior modo d’imparare”. Ce lo insegnano i makers di oggi.

 

imac

Chris McVeigh è uno scrittore, illustratore e designer canadese che ha ricostruito celebri dispositivi hi-tech con i mattoncini: oltre la Leica M9, in versione marrone e nera, anche il Commodore 64, il telefono nero a disco e, ovviamente non potevano mancare l’iMac, l’iPod e l’iPad. Sul suo sito ha postato le istruzioni necessarie per costruirli e la lista dei pezzi per la realizzazione.

Inoltre, sul sito della Lego, trovate Lego Digital Designerl’applicazione ufficiale di Lego per Mac OSX e Windows che vi aiuta a realizzare progetti di vario genere, inclusi i mitici robot LEGO Digital Designer MINDSTORMS.

 

ts.20120102T160325.mindstorms robot

Dulcis in fundo. Per trovare mattoncini singoli, basta andare su  Lego Pick a BrickSe sei pigro e vuoi il boccone masticato, vai sul sito del negozio  di Chris. Lì trovi i kit delle sue opere pronti per il montaggio, con prezzi che vanno dai 37,50 dollari della Leica ai 64,50 del Macintosh passando per i 48,50 del Commodore.

 

.

 


, , ,

2 Responses to “Lego e Tech. Fare per imparare”

  1. Alberto Says:

    Molto interessante il post…un giorno, magari, ognuno si potrà ricostruire con sofisticati ed animati mattoncini anche la persona del cuore…chissà

  2. consuelo canducci Says:

    Uhm…curiosa osservazione la tua. Sai, fatti un giro nel sito della Lego Mondstorm. Trovi la combinazione di mattoncini programmabili con motori elettrici, sensori, mattoncini LEGO, pezzi come ingranaggi, assi e parti pneumatiche per costruire robot. Mancherebbero i capelli. Secondo me ce la si fa…