Crea sito

Editoria mobile: in arrivo una rivoluzione

24 aprile 2013

ARTICOLI


Si parla molto di editoria on line e del futuro (incerto) di quella cartacea. C’è uno spazio da colmare in tutto ciò: l’editoria mobile. Ormai viviamo con i dispositvi in tasca,  aggrappati a noi come estensioni del nostro corpo. Leggere una notizia sullo smathphone, a volte, è un esercizio di concentrazione non da poco. I post lunghi, di 800 parole e oltre, ad esempio, sono difficilmente leggibili. La lettura di notizie su smarthphone è disincentivata dalle dimensioni, o dal design non ottimizzato. Fatto sta che in questo “vuoto editoriale” ci si è infilato con grande astuzia Nick D’Aloisio, un ragazzo di 17 anni che ha creato Summly.

Unknown

Summly è un’app che riassume in uno spazio di 400 caratteri le notizie provenienti dai siti d’informazione online. Per intenderci, poco meno di quattro tweet completi. Grazie ad un algoritmo potente, questa app fornirà tutte le informazioni principali della notizia. Le informazioni avranno senso compiuto e la lunghezza del testo a misura di display.

Yahoo! ha annunciato di voler procedere all’acquisto della società nel corso del secondo trimestre dell’anno, per la cifra di 30 milioni di dollari. “L’investimento” non sarebbe tanto l’acquisizione della app – che secondo Yahoo! potrebbe chiudere – quanto piuttosto l’arrivo nelle file dell’azienda di Nick. Ciò almeno stando a quanto riporta Readwrite. L’acquisto, insomma, non riguarderebbe solamente la creatura. Anche il creatore.

La strategia di Yahoo! , in seno alla quale si inserisce Summly, appare così sempre piu focalizzata sul mobile. Anche se la app chiuderà, sarà sicuramente tenuta “in caldo”,  pronta per essere integrata in nuove tecnologie mobile targate Yahoo!.

 

 

 


, , ,

Comments are closed.