Crea sito

La lumaca banana: storia di un accoppiamento folle finito in un rigurgito

25 giugno 2013

ARTICOLI


 

tumblr_l362gvrTvC1qzko9ko1_500

Questo è uno di quei post dalla cui scrittura non ho saputo trattenermi. Di solito la folgorazione avviene durante uno dei tanti National Wild che guardo con i miei figli. Inevitabilmente sotto il mio tiro finisce qualche bizzarro esemplare, specie se invertebrato. Creature molli e senza faccia che nei bimbi provocano disgusto, strappando loro espressioni tipo  “bleargh, che schifoooo”.

Ecco, ieri sera, appiccicata al divano come un mollusco, mi sono goduta uno dei più assurdi documentari su questi esserini molli: quello sulla Lumaca Banana. Già, il nome è tutto un programma, lo so. Perché questa lumaca è molto grossa e gialla, di sembianze simili, appunto, a una banana.

La storia comincia con la Lumaca Banana che si aggira, trascinandosi viscida, nel ricco sottobosco di una foresta di sequoie. Seguivamo tutti in gran silenzio e con il naso incollato al monitor. Io, tra l’altro, non riuscivo a capire se il narratore volesse prendersi gioco dei telespettatori. Non per altro, ma il suo tono di voce era simile a quello di un american gigolo intento nell’esercitare la sua arte amatoria.

La Lumaca Banana striscia alla ricerca di cibo, ma improvvisamente qualcosa cattura la sua attenzione. Drizza  le antenne alla ricerca di quello che ormai ha fiutato: un suo simile. Sì, perchè a lei non importa se è un maschio o femmina, per lei vanno bene entrambi.

E qui è partito un: “Mamma, perché?” Fortunatamente il narratore ha ripreso con tono rassicurante:

Perché la Lumaca Banana è un’ermafrodita, il che significa che ha i caratteri sessuali dei due sessi, così da poter agire sia come maschio che come femmina.

“Erma cheee?” ha detto il piccolo maschio che vive ancora nel mondo dei Pokemon.

“Ermafrodita”, gli ha spiegato la sorella , “significa che è sia un maschio che una femmina!”.

“C’ha il pisellino e la patatina?”.

“Shhhhhh!!! Fatemi sentire!” ho detto io ormai rapita da quel essere affascinante che stava per incontrare un suo simile e fare quello che fanno tutti gli animali in natura: accoppiarsi… e, nel caso specifico, vi assicuro che la curiosità era salita non poco.

Tutte le lumache banana hanno un pene molto grande, che misura quasi quanto la lunghezza di tutto il loro corpo.La lumaca banana per 6466120367_e601bde3c6_zaccoppiarsi correttamente deve scegliere un partner di uguali dimensioni, altrimenti rischia di rimanere con il pene incastrato durante l’accoppiamento. Impossibilitata ad estrarlo finito l’amore, l’unica scelta sarebbe quella di strapparlo a morsi. Lo strano processo di strappo e masticazione del pene  è chiamato Apophallation.

A quel punto un silenzio di piombo era calato in soggiorno. Solo un timido “Apopa cheee?” è scappato al piccolo maschio, mentre la mia quasi grande femmina ha lanciato sguardi fugaci a destra e a sinistra. Li sentivo rimbalzare tra me e mio marito. Forse era alla ricerca di una qualche espressione facciale che tradisse il nostro inevitabile, grande imbarazzo.

Dopo l’amore, che può durare anche dodici ore, il maschio fa ciò che di solito fanno i maschi dopo l’accoppiamento: se ne va per la sua strada.

Avevo sentito bene? Testuali parole! Ma come fa il narratore di un documentario sulla natura, seguito inevitabilmente da centinaia di bambini, ad affermare delle simili bestialità? Sono rimasta immobile come una sfinge, riuscendo solo a scolare quel che restava del mio rosè.

“Mamma, perché i maschi dopo l’amore se ne vanno per la loro strada?” mi aveva chiesto la quasi grande figlia femmina.

“Non tutti amore mio, non tutti” ho glissato io.

Il documentario è proseguito con l’entrata in scena del Serpente Giarrettiera (non credo l’abbiano fatto apposta, ma la combinazione tra la Lumaca Banana ed il Serpente Giarrettiera non mi sembra casuale), alla ricerca, anche lui, di una preda. E guarda caso chi passava da quelle parti? La Lumaca Banana, la cui avventura è dunque finita tragicamente, tra le fauci del Serpente Giarrettiera.

200808-HCHSimage-Pacific_Giant_Salamander_feeding_on_banana_slug-RNSP_east_of_Orick_CA_photo_by_M._Insalaco_01D_Una gran brutta fine, peraltro dopo aver trombato per ore ed ore ed aver dovuto prendere a morsi il proprio pene per “disincastrarsi”dal partner! Tuttavia, quel che il Serpente Giarrettiera aveva ignorato, è che la Lumaca Banana, quando viene aggredita, secerne un muco molto denso, dal sapore disgustoso, che la rende un boccone immangiabile.

Alla fine neppure il Serpente l’ha voluta, tale il disgusto che gli provocava questo piccolo animale invertebrato. E così, dopo aver tentato invano di masticarla, come si mastica un marshmallow avariato, l’ha rigurgitata schifato. Ed un sonoro e corale “blearghhh” è risuonato in salotto.

Non mi sono trattenuta dallo scriverlo, così come dal pubblicarlo. Certo, potevo utilizzare il pezzo per coprire il vuoto mediatico estivo e passare così inosservata. Pubblicandolo ad agosto, per esempio. Ma dopo aver visto l’eccitazione dei giornalisti sul mumificato circo Berlusconi, non ho resistito ed ho pigiato il dannato “Pubblica”. Nella speranza che i lettori del blog, come la sottoscritta, non abbiano dubbio sul maggiore interesse per le performance della Lumaca Banana che per le gesta di Berlusconi.

 


, ,

Comments are closed.