Un festival di arte, musica e “autosufficienza” e che ha caratteristiche creative e spettacolari uniche. Burning Man si tiene ogni anno dal 1991 durante la settimana che precede la festa del Labor Day. Migliaia di persone si radunano nel deserto e costruiscono dal nulla una città che funziona con regole anarchiche e rigide insieme, Black Rock City, e che fanno scomparire alla fine della settimana. I partecipanti costruiscono gigantesche macchine e sculture che caratterizzano il paesaggio della “Playa” (così viene chiamata la città provvisoria), tra cui la gigantesca scultura di legno che viene bruciata l’ultima sera del festival. Questa scultura aveva forma umana, in origine, e da lì viene il nome “Burning Man”.